Gli amici del mio cane

13 gennaio 2019

Questo tizio che porta il cane ha la barbetta ed è pelato, ed è molto elegante, mi piace non per la barbetta, né per la pelata, ma per come cammina, una specie di sfilata nel parchetto. Non so come faccia a stare così dritto e contemporaneamente ad avere una buona acqua di colonia. Sono due cose troppo positive nella stessa persona e quindi non gli guardo mai le mani perché la terza sarebbe fatale. Il suo cane è brutto, però è un cane simpatico. A me sta simpatico perché ha l’aria minacciosa ma è una pasta di pane, inoltre mi riconosce e gioca più con me che col mio cane.

Poi c’è quella grossa che ne porta 3. All’inizio pensavo che fosse una dogsitter, invece sono i suoi perché io la vedo alle 7 di mattina e ne ha 3, alle 2 del pomeriggio e ne ha 3 e alle 8 di sera e ne ha 3. Non li chiama nemmeno per nome, lei li tira e loro ubbidiscono. Sono i suoi e sono suoi da anni. Secondo me non hanno nomi e secondo me sono disposti in ordine come i cavalli di Ben-Hur. Non li ho mai visti negli occhi perché la padrona mi fa soggezione e quando la vedo attraverso, per cui non sono tanto amici del mio cane, sono sincero.

La vecchietta che non ha capelli, per carità non è colpa sua che non abbia capelli, ma non ne ha e se li avesse sarebbero arancioni, ebbene lei, il suo cagnolino è bianco e ho saputo che dorme con lei. E’ lungo da spiegare come lo so e se lo spiegassi potrei fare altri errori di grammatica. La vecchietta non cammina molto, si siede e basta e il cagnolino si siede e basta. Poi lei dice che il cagnolino non fa i bisogni, ma quello non cammina e quindi è logico. Somiglia al mio di aspetto ma non di carattere, però vanno d’accordo almeno i primi 5 minuti.

Per ultima c’è quella signora magrissima col cane enorme. Questo cane è enorme. La signora non lo porta al guinzaglio ma ci cammina accanto. Se la guardi da lontano sembra il simbolo del Sagittario, che al posto dell’arco ha la sigaretta. Marca stretto il suo cane e ci parla continuamente. Lo mette in guardia dagli ostacoli, gli dice con chi deve fare amicizia, gli dice che non va bene salire sul marciapiede, gli dice ora basta. Il cane non risponde perché secondo me è più una mucca che un cane, e quando vede il mio si fa fare tutto, no veramente.

Sono veramente contento che il mio cane abbia questi amici, solo che il cane non è mio e questa gente non so chi sia.

Lascia un Commento

Chiudi
Invia e-mail
Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok