il post dei fiori nel silenzio

19 settembre 2009

Avevano dato fuoco al formicaio un giorno prima.

Sulla vecchia panchina una foglia autunnale che stava per cadere a terra, c’era poco sole e c’erano pochi bimbi a giocare sul prato. L’addetto ripuliva il fondo della vasca e le pozzanghere scurivano le lastre di marmo. Un merlo tra i cespugli più bassi, la lezione di danza classica al pian terreno.

Cominciò a piovere che era mezzogiorno. Il sabato trascorse dietro le tendine, a udire il suono delle auto sull’asfalto e delle gocce sui vetri della finestra. Gli ombrelli non erano ancora tutti colorati.

Si fece buio.

Tags: ,

2 Commenti a “il post dei fiori nel silenzio”

  1. Ra Scrive:

    Leggo un fondo di nostalgia in ciò che scrivi.
    Come stai Adamuzzo?
    Io… esisto :)

  2. Hey! Scrive:

    Ma che.. finisce così? No, non può finire così!

Lascia un Commento

Bad Behavior has blocked 82 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail
Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok