il post della giostra nel cielo

5 febbraio 2009

C’è un treno che si muove piano sui fianchi delle montagne a strapiombo sul mare. Dai finestrini aperti si scorge il sole, nascosto dalla vegetazione e dalle vecchie case. Siamo tutti seduti in terza classe, lo sguardo rivolto al mare di ulivi e alle macchie gialle delle ginestre.

Il treno rallenta per attraversare un piccolo ponte, sotto il quale un ruscello scorre per gli ultimi metri. Il suono dell’acqua sui ciottoli già arrotondati, le pagine dei giornale che sta sfogliando quel vecchio. E’ mezzogiorno già da un giorno intero.

Si curva piano, con cautela, quasi a passo d’uomo. Uno spuntone di roccia, un cupo fogliame e l’odore del muschio. La gente si alza dai sedili di legno, il vecchio indossa il cappello. Possiamo uscire. Il cielo è pulito.

Ci fanno salire su un piccolo ascensore, a gruppi di quattro. Ci sediamo nelle macchinine arancioni, poi la giostra si mette in moto. Giriamo nel cielo, lenti e silenziosi, finché non siamo così in alto che nessuno riesce più a distinguere le nostre sagome. Il vecchio si mette a dormire, gli cade il cappello e va a finire in mare. E’ mezzogiorno da un giorno intero.

Tags: , , , ,

9 Commenti a “il post della giostra nel cielo”

  1. S.B. Scrive:

    Sei un poeta!

  2. paoletta Scrive:

    …Mi piace tanto quest’ultima espressione. Fa pensare a qualcosa che sa di buono, splendente, come le lenzuola appena lavate.

  3. adamo Scrive:

    vi ringrazio :)
    è vero, le lenzuola appena lavate hanno quell’odore di pulito luminoso che è molto simile all’atmosfera che ho cercato di ricreare nel modo migliore che riuscivo ^__^

  4. paz83 Scrive:

    Bellissimo Adamo. Mo te dico…ha fatto bene quello che ti ha incitato a continuare col blog…

  5. adamo Scrive:

    grazie paz! mi fai un gran complimento :)

  6. P!nkinside Scrive:

    Mi succederà questo quando schiatterò? Beh se è così ci metto la firma. Ma era un sogno? Io curioso.

  7. marco Scrive:

    mi è venuto in mentre il racconto di Foster “l’omnibus celeste” sebbene non sia un grande estimatore della narrativa dell’inglese, cosa ne pensi, Adamo, l’accostamento è azzardato o plausibile? ti leggo sempre molti volentieri…

  8. adamo Scrive:

    pink non so se succederà questo! era un sogno, sì.
    grazie marco, questi paragoni mi lusingano sempre moltissimo!

  9. meemmow Scrive:

    Poetico, come sempre :)

Lascia un Commento

Bad Behavior has blocked 184 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail
Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok