il post di quella brutta vespa che deve morire

29 agosto 2010

Le vespe siccome sono allergico significa che mi scatta la scarica di adrenalina che mi arriva fino alla testa mi fa fare brr e poi devo fare la pipì.

Allora c’è una che ha deciso che deve abitare nella mia caldaia, si vede che i tubi sono caldi e lei non so vuole farci il suo bel nido così poi i figlioletti possono svolazzare nel più bel tepore mai visto.

Perciò io ho preso il glassex e l’ho uccisa di blu.

Poi è passata mezz’ora e stavo mettendo lo stucco dentro a quella crepa di là, perché la vespa mi ha fatto venire in mente la mosca, la mosca il ragno, il ragno lo scarafaggio, lo scarafaggio mi ha fatto fare brr un’altra volta che quell’amico mio una volta se li trovò in casa e così per precauzione non sia mai ho detto visto che il silicone ce l’ho ora mi trovo e faccio un giro di spifferi e poi lo stucco pure e allora usiamolo.

Però intanto che facevo tutte queste cose da fascicolo 4 di “costruisci il tuo modellino della sedia rotta della cameriera della Regina Vittoria” la centrifuga ha fatto cadere le pasticche del detersivo per terra, e una si è scamazzata in quattro parti. Ora, la parte più bella di fare la lavatrice è quando prendo la pasticca e fa plop nella vaschetta, perciò quella rotta ormai non faceva più plop e l’ho buttata.

E mentre buttavo, mentre buttavo, perché tutto eheh tutto ha un suo scopo preciso, mentre buttavo è entrata una vespa da fuori e si è fatta un giretto per casa tanto per vedere come ci si campa. Allora io ho pensato “puozz esser accìs” e ho preso il panno da cucina e l’ho rincorsa con una ciabatta sì e una no, che l’altra me l’ero tolta per grattarmi il polpaccio con l’altro piede, e tanto ho fatto che è morta pure questa.

Poi ho pensato che c’è qualche gente pucciosa che vorrebbe proteggere tutte le creature indifese come le vespe e così ho detto ora scrivo che sono allergico alle vespe così sono giustificato. Tanto questi non capiscono che ho scritto per finta.

Tags:

5 Commenti a “il post di quella brutta vespa che deve morire”

  1. Nervo Scrive:

    Io ho una paura di tutti gli insetti svolazzanti con pungiglione che non ti dico. Sarà perché da bambino sono stato aggredito da un intero alveare di api mentre andavo in bici e c’era un mio cugino grande che toglieva il miele dalle arnie e io passavo lì vicino. Sarà che mia nonna mi ha tolto api da dentro le orecchie e dentro le narici. Saranno quelle cose lì. Di certo siccome sono ancora vivo non sono allergico alle api.

  2. adamo Scrive:

    io se ci penso mi sento male, l’idea dell’alveare di api brr potrebbe venirmi un infarto!

  3. elisa Scrive:

    Io ti seguo sempre, anche di qua .. sempre con tanto affetto.. anche se non commento quasi mai, ma pensarti mi fa venire in mente momenti felici, mentre facevo gli scongiuri per non far nascere un’ariete ;)

  4. Ra Scrive:

    E la risatina sommessa tra le parole “tutto ha un suo scopo preciso”, ci sta proprio a pennello.

  5. adamo Scrive:

    ciao elisa, mi ricordo bene quel periodo, piaceva anche a me!
    ciao Ra, esatto ^^ proprio così :)

Lascia un Commento

Bad Behavior has blocked 111 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail
Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok