in settenari

6 dicembre 2006

Mi diverte molto comporre canzonette in settenari, in questo caso sono 2 strofe di 3 quartine.
Nella prima quartina i settenari sono piani e a rima alterna; nella seconda i due piani rimano, c’è uno sdrucciolo ed uno tronco, che rima col corrispondente della seconda strofa; nella terza quartina pure, ma i versi piani sono il 2-3 anzichè 1-3. Congedo in 2 endecasillabi in rima.

Vale la pena precisare che la canzonetta è di mia composizione e non l’ho copiata neanche per una sillaba. Anche se può essere di scarsissimo valore è comunque un mio componimento per cui a me piace pubblicarla nel blog. Si accettano commenti in settenari.

     La morbida fanciulla
sorrise al canarino,
dormivan nel culla
un gatto ed un bambino.
Aprendo la gabbietta
le gialle ali uscirono
la dolce giovinetta
radiosa sospirò:
“Va via per l’aria limpida,
il giorno sta svanendo
allegra io ti rendo
la giusta libertà!”

Ma poi si svegliò il gatto
alle urla del piccino
fulmineo nello scatto
insegue l’uccellino.
La giovin disperata
temendo pel volatile
in volto conturbata
al micio così urlò:
“Se tu l’ammazzi, sappilo,
gattaccio traditore,
uccidi in me l’amore
e la felicità!”

L’agile gatto, il giallo pennuto:
a voi stabilire che cos’è accaduto!

Tags: , , ,

Lascia un Commento

Bad Behavior has blocked 103 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail
Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok