Lucky day

8 febbraio 2007

E’ il mio giorno fortunato. Fortunatissimo giorno, un attimo e vi spiego. Dunque, si svolgeva oggi il mio rituale pellegrinaggio in biblioteca, per saccheggiare inchiostro. Alla bancarella dei libri vecchiotti, l’impiegata smaltisce l’annata 2005 del National Geographic. Con soli 6 euro (!) i miei scaffali si tingono di giallo.

Zainetto pieno, alla macchinetta del caffè mi accorgo di avere solo un’improbabile banconota da 10, temo per il resto, ma infilo i 10 ed incrocio le dita: dal distributore sgorgano un kinder maxi e 10 piccole monete da 1 euro. Il distributore non sa dare il resto, ma mi ha regalato un po’ di cioccolato!

Col sorriso fesso sulle labbra, mi siedo in treno, e di fronte a me prendono posto due occhi a raggi laser, con un sorriso più caldo dell’altoforno. Godendomi questo poster 3d, sfiorando lo sfiorabile e come in preda ad allucinazioni, 40 min dopo mi alzo per avviarmi all’uscita. Più avanti, una Repubblica ed un Corriere giacciono abbandonati, le pagine immacolate come uscite dall’edicola alle 7 di mattina. Non sono del superman, diventano miei.

Per strada, al ritorno, guardo a terra, con la speranza di trovare la maschera di Tutankhamen in un tombino, o almeno un diamante della Regina. Su un bianco muretto, trovo un elefantino di peluche, morbido e pulito. 50 metri più avanti, avanza una donna con un passeggino, così allungo il passo e restituisco il pupazzetto alla stanca mamma di una bella bimba che dorme.

E sono a casa, e la giornata non è finita.

Tags: , , , ,

Lascia un Commento

Bad Behavior has blocked 115 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail
Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok