Sei un essere abietto e spregevole

26 agosto 2008

Quando io ero piccolo ero molto piccolo, perciò i grandi erano grandi. E siccome ero piccolo un giorno stavo alla finestra intento a giocare con il pappagallino nella gabbia (perché ce l’avevamo, noi, ed era bello ma ora non c’entra perché dicevo che stavo alla finestra) e guardavo nel cortile, che una macchina parcheggiava.

Allora dalla macchina uscì una mamma (lo so che era mamma perché uscì anche una bambina che disse “mamma”) e poi uscì una bambina che disse “mamma”. E quando uscì dalla macchina la mamma disse: “sali da zia”. Allora la mamma poi guardò nella borsa e il papà fece una manovra a marcia indietro ed ecco che comincia la parte bella, perché il papà fece marcia indietro e - parapatabang (non mi ricordo il rumore come si scriveva esattamente) - mise sotto la bimba che non si era mossa da lì.

Così la bimba urlo “aaaaaaaaaaaaaaa“, mi pare, e il padre frenò e la mamma corse dalla bimba e la prese in braccio, e la bimba non si era fatta niente eccetto il fatto che diceva “aaaaaaaaaaaaaaaaa“, così il papà uscì dalla macchina tutto preoccupato e la mamma disse: “sei un essere abietto e spregevole!“. Infatti poi il papà si mise le mani sulla fronte come quando uno piange, poi scese uno a vedere che era successo e la mamma disse ancora, ma a alta voce: “sei un essere abietto e spregevole!“.

Allora poiché come vi ripeto ero piccolo io non sapevo cosa significassero le parole “abietto” e “spregevole”, perciò visto che lì vicino c’era la mia, di mamma, dissi: “mamma, ma perché quello è abietto e spregevole?“. E mamma rispose: “perché la moglie legge troppi libri Harmony“.

Così io capii che non era successo niente di male e andai di là nella mia cameretta (penso a giocare ma non mi ricordo a che gioco) e poi non feci niente per circa 30 anni e guarda caso ancora non ho letto un libro Harmony così forse non so che significano quelle parole là però penso che non le ho mai più sentite da nessuno così si vede che non sono tanto importanti.

Tags: , , , , ,

12 Commenti a “Sei un essere abietto e spregevole”

  1. Ester hoshimem Memoli Scrive:

    Un modo di scrivere strampalato ma troppo divertente…sei un essere aBbietto e spregevole :D

  2. simple Scrive:

    no, non erano importanti, tranquillo, sono solo parole ignominiose e bieche
    :)

  3. Roberto Di Palma Scrive:

    La saggezza della tua mamma è ammirevole, averne di mamme così.

  4. adamo Scrive:

    deh! :)

  5. Scunchy Scrive:

    Bella la risposta di tua mamma!!!!

  6. meemmow Scrive:

    Tua mamma è mitica, semplicemente mitica. E grazie al cielo non ho mai dovuto ricorrere ai romanzi Harmony per apostrofare qualcheduno.

  7. Pia - Artemisia1975 Scrive:

    Ricordo che dopo la maturità in mancanza di libri in casa optai per degli Harmony che ci aveva prestato la vicina di casa… una ventina forse ma erano tutti uguali… ora manco me ne ricordo uno. :-/
    Sono ancora tua amica Adamo? *___*
    Giuro che io “abietto e spregevole” non te lo dirò mai! :-D

  8. Alex_Vr Scrive:

    “Abietto e spregevole”? Più che Harmony opterei per la Tamaro… o il fratello maggiore di Moccia… o la Fallaci
    ;-)

  9. pears Scrive:

    Io peno che sarebbe un mondo migliore un mondo in cui le persone usano parole come “abietto e spregevole”.

  10. normalacid Scrive:

    tua mamma è il mio mito

  11. adamo Scrive:

    :) quanti commenti grazie!

  12. Yzma Scrive:

    E mamma rispose: “perché la moglie legge troppi libri Harmony“.

    :-))

Lascia un Commento

Bad Behavior has blocked 622 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail
Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok