sono un cane

21 ottobre 2007

Ma si può? l’altro giorno passeggiavo nel parco dietro casa col mio miglior stile da pensionato, e a parte il freddo non c’era poi molta gente. Sì certo ogni tanto si vedevano accoppiate vecchiette+badanti ucraine (le riconosci dal taglio di capelli e dallo smalto alle unghie del ‘84, diciamolo). Però per lo più il parco era vuoto.Così c’era anche poco da osservare, allora mi son messo a vedere le testuggini che prendevano il sole. Certo che loro di pazienza ne hanno da vendere. Fanno un centimetro ogni secolo e manco sembra che la cosa le turbi. Insomma per farla breve a un certo punto mi sento chiamare: “Adamo, vieni qua!”

Così mi giro, perchè inutile dire che il mio nome non è proprio il più comune dell’anagrafe, e stupore dello stupore, vedo un bastardino scondinzolante che raggiunge una sportiva proprietaria. Si era allontanato andando su un’aiuola a fare sa lui cosa. Lascio da parte la testuggine e mi dirigo verso il mio omonimo.

Cioè, mai sentito un cane che si chiama Adamo. Devo dire però che l’ho trovato subito carino. C’è poco da fare, uno basta che ci trova un motivo, e se vuoi un motivo lo trovi sempre, embè ecco che quel cagnolino, magari anche il più cretino dei cani del mondo, mi è subito diventato simpatico. Veramente non ho trovato un pretesto per avvicinarmi e rivendicare la paternità del nome, e poi avrei messo in imbarazzo la mammina.

Comunque, bau.

Tags: , , ,

Lascia un Commento

Bad Behavior has blocked 147 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail
Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok