Posts Tagged ‘chernobyl’

4passi sulla terra

24 maggio 2007

E’ scoppiata una bomba, ha detto mamma. In un posto che si chiama urcrania, o non mi ricordo bene come si chiama. Le fragole non si possono mangiare, perchè c’è un nuvolone che se poi le mangi ti ammali. Io e mamma siamo chiusi in questa stanza da 40 giorni. C’è un vetro grosso ed ogni tanto papà e mio fratello vengono a parlarci col citofono. Mamma ha un vestito che pesa tanti chili, perchè se non se lo mette poi si ammala come me.

I dottori dicono che se non sto in questa camera magica non posso tornare più a casa. Però io vorrei correre nel giardino che c’è sotto la finestra. E’ bello e ci sono i fiori, così mi affaccio con mamma che mi tiene in braccio. Mamma è stanca io dico mamma dormi ma lei dice che dorme quando dormo pure io.

Io dormo ma poi mi sveglio perchè mi fa assai male la pancia. Così urlo e arriva l’infermiera. Ieri è passato un prete, ha detto un po’ di cose e poi c’era l’infermiera bella che mi ha messo la mano sulla spalla e poi il prete mi ha salutato. E mi ha detto che sono un bimbo speciale. Forse è per questo che mi tengono chiuso nel vetro. A mamma la tengono chiusa invece per via del nuvolone. Papà non so perchè no.

Sono passati a salutarmi gli altri due miei fratelli, sempre dal citofono. Però è un segreto, non ditelo a nessuno. Ha detto mamma che era un trucco, perchè loro non potevano entrare nell’ospedale perchè non hanno 12 anni. Però i dottori di nascosto li hanno fatti passare, così li ho visti che non li vedevo da Natale, cioè da un sacco di tempo. Mamma ha detto che quest’estate ci porta tutti al mare però io vorrei prima togliermi i tubicini.

Sono tanto stanco. Ieri mamma mi ha raccontato la mia favola preferita, quella dove apro gli occhi e sono su un giardino con tanti bimbi e giochiamo a palla, ed abbiamo tutti i capelli lunghi. E giochiamo per sempre di sempre.

Bad Behavior has blocked 69 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail
Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok