Posts Tagged ‘dimenticavo anche i tappi per le orecchie’

il post del lettone che diventò lettino

21 marzo 2010

Io avevo un letto che ci dormivo sopra in diagonale, e mi abbracciavo il cuscino. Poi mi giravo nel sonno e trovavo l’altro cuscino ed era fresco e me l’abbracciavo e mi mettevo in diagonale ma di così. Era morbido, cioè le lenzuola, e io guardavo in alto il soffitto oppure di lato il muro e dormivo.

Poi il letto la casa era piccola il letto poi un giorno morì.

Così presi il divano letto che stava di là lo portai di qua e dissi poi mi compro il letto grande. Così una sera, la prima sera, giuro la prima, è questa la cosa brutta, la prima sera io non dormii in diagonale perché ora il letto era piccolo anche se però ora avevo un comodino, che sarebbe uno sgabello di vimini, che sopra ci va la bottiglia di acqua, i telecomandi, il cellulare e i libri. E gli occhiali e la matita.

Così dormivo lo stesso anche se non in diagonale, però se dovevo fare l’amore sul lettone era più comodo del lettino e così decisi che avrei comprato il lettone, oppure, visto che non potevo comprare il lettone, potevo sempre non fare più l’amore. E alla fine intanto che ci pensavo venne a piovere.

Poi non pioveva più. Allora io dormivo nel lettino piccolo e mi abbracciavo il cuscino e quando nel letto mi giravo non trovavo proprio niente, eccetto il cuscino che girava con me. Poi vabbè sto parlando all’imperfetto perché così sembra una cosa vecchia, però è anche stasera così. Dunque non c’è il lieto fine,  al massimo c’è il comodino.

Bad Behavior has blocked 79 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail
Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok