Posts Tagged ‘idiozie però carine dai’

il post del raffreddore (ma non è una cosa pallosa potete leggere)

19 dicembre 2008

Dovete sapere che ogni anno io ho il raffreddore. “Capirai che scoperta ce l’hanno tutti il raffreddore!” sì però il mio raffreddore si manifesta in strani modi che poi appunto se mi fate scrivere ora vi dico! che lettori impazienti è incredibile! non c’è più rispetto per gli anziani!

Dunque il primo giorno di raffreddore ho una fitta alla schiena e i brividini quelli ad esempio quando vai a fare pipì e dopo ti vengono i brividi e tu fai “brrr” e nel fare “brrr” perdi la mira e così..insomma quelli. Allora penso oh no mi sono raffreddato e così faccio uno di quegli starnuti che le tonsille si battono il 5 ed immediatamente dopo mi viene una fitta in mezzo alla fronte, così penso ci siamo e passa il primo giorno.

Il secondo giorno invece è quello in cui i ghiacci del polo si sciolgono esattamente nelle mie coane nasali e goccia dopo goccia un intero marocchino di fazzoletti tempo viene consumato da cotanto stillicidio*. Non sono tanto gli starnuti quanto proprio la mancata tenuta stagna e sembro uno di quegli amichetti obesi di Jeeg Robot col moccio al naso. Inutile poi mangiare qualcosa di interessante, tanto il sapore non lo sento, perciò vado di brodino e attendo paziente che arrivi

il terzo giorno. Questo è il giorno forse più sfigato, perché durante la notte il raffreddore si è piantato al centro esatto del cranio, scovando il baricentro, l’ortocentro, l’incentro e il centrotavola di sua sorella e per superare le 24h senza una laurea in Medicina ho bisogno di fare più suffumigi di una bibliografia new age. Persino le Halls Mentoliptus (oh no ora mi arriva lo spam che niubbo che sono) durano solo pochi secondi ma il guaio è che tutto ciò non finisce se non il

quarto giorno, nel quale il mio naso è un misto tra Mastro Ciliegia e Joker ed ora non ci sono più goccioline bensì un intasamento che la Johnson’s Wax ancora non l’ha inventato un prodotto apposito. Per respirare assumo la facies adenoidea e l’unico odore che sento è quello della zuppa di pesce di questi accanto, che tanto sconfigge ogni forma di anosmia. Giuro che il quarto giorno fatico a credere alla quantità di polisaccaridi che può contenere il mio naso.

Test: se sei arrivato fin qui rispondi alla domanda “quanto odi la Tatangelo?”

E poi il quinto giorno tutto finisce bene, posso riaprire le finestre di casa senza fare la fine di DiCaprio, posso gustarmi un tè che sappia di tè e non di AccaDueO bollente, posso portare a spasso il cane nel giardino (il cane non ce l’ho ma in tutte le pubblicità di medicinali quando uno guarisce porta a spasso il cane) e posso sperare di dispensare umidi baci senza bacilli.

*cioè ditemi voi quand’è che uno può usare la parola stillicidio sennò

Bad Behavior has blocked 51 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail
Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok