Posts Tagged ‘insert coin’

contiene una lettera, ma non dell’alfabeto

19 novembre 2013

Se mi ricordo come si fa ad avere un blog. Prima penso una cosa e poi apro questa pagina. Rimugino e penso: “ho voglia?”. Sono mesi e mesi e mesi che la risposta è no. Ma se mi ricordo come si fa, quando la risposta è sì allora scrivo il primo titolo che mi viene in mente. Il primo che mi viene in mente, quello deve essere.

E ora il titolo l’ho scritto, e quando l’ho scritto per me è come di piombo e di marmo e di dieci comandamenti e quello è. Perciò questa deve essere una lettera. Perché quando io scrivo io decido solo il titolo, poi è il titolo che decide per me e poi tutto diventa facile facile. Non so a chi la scrivo questa lettera. Le lettere si scrivono a penna sulle righe del quaderno dei grandi, almeno di quarta elementare. Perciò per prima cosa mi devo immaginare le righe.

Se la scrivo a una persona, quella poi la legge, se non è morta. In tutti e due i casi non mi conviene. Se la scrivo a me stesso io non la leggo mai, anzi la straccio. Allora forse ho sbagliato titolo, oppure l’ho azzeccato così assai che già solo il titolo esaurisce il contenuto del titolo. E se così è allora questa non è una lettera e posso smettere di immaginare le righe.

Se mi ricordo come si fa quando sto per finire il post devo scrivere qualcosa che dia senso a tutto il resto. La verità però è che il senso sta solo nell’avere avuto voglia di scrivere qualcosa, perché il senso per me oggi è nelle dita sui tasti. Anche una frase come asghqwhnn aatghw99sa adgtwleova avrebbe avuto senso. Soprattutto se fossi stato un gatto, suppongo. Non sono così fortunato da essere un gatto, ma ho ancora un’altra monetina.

Bad Behavior has blocked 232 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail
Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok