Posts Tagged ‘la finestra sul portone’

il post del carro attrezzi esiste veramente

15 giugno 2009

Stamattina all’alba, mentre ero alle prese con lo stretching alla schiena (la chiamo schiena sennò si offende ma in realtà il vero nome è maledettaschiena) ho sentito il vicino tonto urlare in dialetto parmigiano. Allora ho pensato che a quest’ora che è successo questo non grida mai e così mi sono alzato e sono andato alla finestra.

Chiaramente camminavo come all’ottavo mese.

E insomma c’era il vicino tonto che voleva uscire dal portone del suo enorme giardino ma non poteva perché una specie di audi era parcheggiata proprio lì davanti. Cioè intendo dire proprio davanti. Come quando tu apri la porta e sbatti contro la porta. Alle 6 e 32 deve fare proprio male. Così il vicino tonto ha preso il telefono ed ha chiamato il carro attrezzi. Io ho preso la fetta biscottata ed ho buttato le briciole sul davanzale.

Il vicino tonto esclamava cose tipo “%6!!#çç!” così è arrivata la mamma e il papà (sono un tutt’uno perciò la concordanza non è sbagliata). La mamma è quella signora stramiliardaria che fa la pasta in casa, il papà è il signore con la vitiligine solo sulla mano destra. La mamma ha detto qualcosa del tipo “@ghyy%%” mentre il papà è stato più calmo di tutti perché si è limitato a dire “pezzo di merda”.

Il carro attrezzi è arrivato dopo una signorinella con la coda di cavallo biondiccia e un’aria sfatta. Avrà goduto a fare la multa, penso. Beh veniamo al clou, il proprietario delle maledizioni è uscito dal portone accanto (toh! quello delle prostitute!) ed è corso disperato verso la sua macchinona dicendo “un momento, eccomi! eccomi!”.

La sua messinscena non è stata tanto strappalacrime. Il vicino tonto ha detto “!!£5azz!” e la mamma ha detto “veh! !!&axx5243″. Il papà non so che ha detto perché sono andato un attimo a fare pipì. Il tè. Quando sono tornato il machoman dell’audi parlava alla vigilessa: “sono andato a trovare un’amica e, ehm, mi sono trattenuto solo un po’”. E lei “alle 6 e 30?”.

Il carro attrezzi ha sferragliato oltre l’angolo. Il vicino tonto è andato a lavorare. Papà manobianca ha sbattuto il portone. Mamma miliardaria già che c’era ha buttato l’umido. La vigilessa ha messo in moto. Il machoman è rimasto come un cretino per strada e ha alzato gli occhi al cielo. C’ero io con il tegolino in bocca. Penso che mi abbia odiato. Sarà.

Bad Behavior has blocked 622 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail
Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok