Posts Tagged ‘parole’

sono il papà delle mie parole

19 marzo 2008

Passarono i giorni e le settimane. Quella mattina si sentì un po’ meglio, per cui decise di fare un giro in bici. Faceva caldo ma il vento era fresco, il suono della maglietta sulla pelle era come velluto. Lasciò che il sole lo guidasse verso il prato coperto di margherite deboli e formiche veloci, smontò dalla bicicletta lasciandola a terra e si sdraiò sul verde, gli occhi socchiusi che lasciavano passare solo le sagome delle nubi.

Era così che guariva.

Passarono le settimane ed i mesi. Un pomeriggio vide un paio di scarpe in una vetrina ed entrò come in preda ad un impulso irresistibile. La commessa aveva il doppio mento e puzzava di cuoio. Digitò le 5 cifre del bancomat e torno a casa. Lasciò le scarpe e lo scontrino nella busta di plastica 2 giorni. Tanto il tempo non contava più nulla.

Il tempo non contava nulla.

Passarono i mesi e gli anni. Passarono lenti e lasciarono pochi ricordi. Una sera uscì per strada e si fermò in una piazza gialla di luci e di fari di automobili. Per qualche motivo aveva pensato che esser lì, a vedere la gente spostarsi verso le vite altrui l’avrebbe reso uguale agli altri. Lui era uguale agli altri, povero stupido, ma la sua vita era diversa. La vita di ciascuno è diversa dalle vite di tutti, pur essendo tutte ugualmente identiche. Guardò le auto scorrere per mezz’ora, fino a quando cominciò a sentir freddo alle guance, dove si erano seccate le lacrime.

Passarono gli anni ed altri anni. Tutto quello che avrebbe lasciato di sè sarebbero stati oggetti privi di valore, ma il resto sarebbe svanito con lui. Troppo poco: cominciò a scrivere.

Le sue parole sarebbero stati i suoi figli.

abc

4 dicembre 2007

Avevo ben creduto di esser felice, gioivo.
Huh, illusione, la mia.
Non oso più.
Questo ricordarti senza trovarti, uccide.
Vivo, zittito.

Alfabetico

20 dicembre 2006

Adesso scrivo proprio un
Bel post, di quelli che
Certamente vi piaceranno.
Di quelli che,
E ne sono sicuro,
Faranno 3000 commenti.
Già, 3000,
Ho detto per caso una
Idiozia? Per la prossima riga, gioco il
Jolly, perchè è difficile e mi manda
KO… vi pare facile scrivere un post con
Le lettere in fila?
Macchè…
Non si riesce a
Organizzare un discorso, ti
Pare di essere diventato scemo più di
Quanto tu non sia già…eheh
Rido già da adesso ad immaginare lo
Sconcerto dei lettori che si
Trovano qui per caso…
Uno entra e
Vede uno scempio del genere:
Wow! penserà… in che
XXXXX di blog sono capitato? Poi, sbadiglia:
Yawn…e se ne va, a fare Blog-
Zapping…  ciao! lettore passeggero!

in settenari

6 dicembre 2006

Mi diverte molto comporre canzonette in settenari, in questo caso sono 2 strofe di 3 quartine.
Nella prima quartina i settenari sono piani e a rima alterna; nella seconda i due piani rimano, c’è uno sdrucciolo ed uno tronco, che rima col corrispondente della seconda strofa; nella terza quartina pure, ma i versi piani sono il 2-3 anzichè 1-3. Congedo in 2 endecasillabi in rima.

Vale la pena precisare che la canzonetta è di mia composizione e non l’ho copiata neanche per una sillaba. Anche se può essere di scarsissimo valore è comunque un mio componimento per cui a me piace pubblicarla nel blog. Si accettano commenti in settenari.

     La morbida fanciulla
sorrise al canarino,
dormivan nel culla
un gatto ed un bambino.
Aprendo la gabbietta
le gialle ali uscirono
la dolce giovinetta
radiosa sospirò:
“Va via per l’aria limpida,
il giorno sta svanendo
allegra io ti rendo
la giusta libertà!”

Ma poi si svegliò il gatto
alle urla del piccino
fulmineo nello scatto
insegue l’uccellino.
La giovin disperata
temendo pel volatile
in volto conturbata
al micio così urlò:
“Se tu l’ammazzi, sappilo,
gattaccio traditore,
uccidi in me l’amore
e la felicità!”

L’agile gatto, il giallo pennuto:
a voi stabilire che cos’è accaduto!

Straniero

30 novembre 2006

A oe io i eo oì. Eo i ae io ua oa e iee uo ee u aa oa.
E’ ua iuaioe aeo iiie a oeee a uo. O ouaee eio i o ioae ueo e io i ueo o.
IIao i u oo ao i oeioi, ee ai o oo ai i auae.

duecento

17 ottobre 2006

ahahah 200 post, incredibile ma ci sono arrivato! saranno pochi saranno molti? bah, fatto sta che è una cosa spassosa pubblicare ogni giorno facezie, la storia di 4 passi, ricordi e foto. Ma devo confessare che mi piace anche tanto leggere i commenti ed i blog di tanti nuovi amici, che fanno clic sulle mie 20-30 righe di bla bla bla.

soltanto quattro mesi, ma sono già arrivato ad inanellare tanti piccoli frammenti di questa webcarta che non si strappa, e che non posso cancellare, perchè ormai qualcuno li ha raccolti e conservati nella propria memoria! è questo il bello del blog, la parte che lo differenzia dal diario col lucchetto, e cioè che non è solo tuo, ma di chi ti commenta e ti legge. Bravo me che sto riuscendo a continuare questo rapporto virtuale ed affascinante con la mia pazza mente (e con le altrettanto folli VOSTRE menti :-) ) che si piazza al secondo posto nella classifica di durata dei miei amori di sempre ahahah…beh esagero come al solito.

Ma adesso andiamo avanti verso la cretinata numero vattelapesca, man mano che ne scrivo aumenta la voglia di sfornarne altre :-) sarà che la fantasia mi aiuta abbastanza, sarà che la faccia tosta di sparare  una cazzata dopo l’altra non mi passa ancora, insomma faremo ancora più di una chiacchierata, mi sa.

Quasi quasi chiudo il post delirante, ma… manca ancora una piccola parte…una sorpresa!
aaaah pietà con sta sorpresa!” - vi sento gridare… ahah bravi avete fatto bene a lamentarvi, tanto la sorpresa è una di quelle che ha una specie di caccia al tesoro incorporata. L’avete già scartocciata?

non c’è trucco

28 settembre 2006

yes, in questo post c’è un codice segreto, fate un po’
attenzione e lo scoprirete pure voi, che non è difficile,
basta solo applicarsi per 1 minuto, e magari ne vale
la pena! uno penserà che sono imbecille,
un altro avrà la conferma che sono pazzo,  insomma fare
zig zag tra la mia mente è come scendere una scala a

chiocciola a ritroso e bendati…

ho pensato che magari potevo darvi il mio indirizzo msn,
ormai il messenger ce l’hanno in molti..
tra l’altro alcuni di voi conoscono già il mio contatto
ma per favore non lo svelate! rovinereste il gioco
agli altri! e poi tutti quanti trovano
insopportabili quelli che raccontano il finale di un film o di un
libro a chi non l’ha visto o letto! comunque sia, il

punto fondamentale è non scrivere la soluzione!

io sono sicuro che in molti la scopriranno e che presto
troverò tanti contatti msn da aggiungere :-)

Bad Behavior has blocked 76 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail
Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok