Posts Tagged ‘sonno’

sonnologia

9 aprile 2008

La sonnologia è una nuova scienza (credeteci) che studia il comportamento degli esseri umani durante il sonno. Non tutti, solo uno e cioè me, io, Adamo. (ma scusate il blog è mio credete mica che parlo del vostro ragazzo? a proposito, com’è?)

Prima di addormentarsi il soggetto assonnato decide quale sarà l’oggetto delle sue fantasticherie. La scelta è molto vasta e va da un ampio repertorio di ex amori infelici alle statistiche di tennis, dalle divisioni per 3 cifre alla to-do-list del giorno dopo, da “quali superpoteri vorrei avere” a “non dovrei giocare a videogame fino alle 10″. La scelta è casuale. Si noti che il superpotere più gettonato è l’immortalità.

Voltatosi (le parole che finiscono in -osi sono orribili) sul fianco sinistro, scatta invariabilmente un rutto. Si dice che ci sia un motivo fisiologico, ma siete liberi di prenderla come la mia volontà di dissacrare il dissacrabile e basta. Il sonno coglie il soggetto sempre prima che la fantasticheria sia stata portata a termine, anche quella torbida e sessuale dei periodi di picco ormonale.

La routine è la medesima ogni notte. Fianco sinistro - pancia sotto; pancia sotto - fianco destro; fianco destro - posizione cadavere; posizione cadavere - fianco sinistro e così via. Da notare i tappi nelle orecchie. Ora io vorrei sottoporre all’attenzione dei miei 2514 lettori, migliaio meno, migliaio più meno l’utilità dei morbidi e gialli tappi nelle orecchie. Il suono ovattato che proviene dal silenzio è terapeutico ed ha anche una azione preventiva nei confronti degli omicidi di prostitute latinoamericane che aprono le gambe ai clienti 3 metri più in basso.

Il sonno del soggetto si interrompe con l’avvento dell’alba, che indirizza un raggio sulle palpebre, in questo periodo dell’anno intorno alle 7 e 10. Confortevole. I primi 5 secondi di veglia sono indicatori di depressione:

  • se il soggetto si sente schiacciato da responsabilità, sensi di colpa ed affini, e non ha alcuna voglia di alzarsi allora, in alto le palette: “votate!”, depressione batte serenità 10 a 0;
  • se il soggetto si lamenta senza convinzione e dopo essersi grattato il culo alza le stanche membra per andare a pisciare, in alto le palette: “votate!”, depressione-serenità 0 a 0;
  • se il soggetto dice: azz, già le 7 e 10 (si veda paragrafo precedente nonchè si colga l’intima connessione tra 7 e 10 e 710, numero di questo post), vuol dire che ha molte cose da fare e non gli bastano 16 ore di veglia, perciò, in alto le palette: “votate!”, serenità batte depressione 10 a 0.

Solitamente il soggetto rifiuta di alzarsi, ma dopo essersi grattato il culo ed aver schioccato l’alluce del piede destro, borbotta un “azz, già le 7 e 10″ e si alza.

Bad Behavior has blocked 197 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail
Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok