Uno

28 giugno 2006

Uno

Primo post: ci si aspetta che sia originale… beh, questo non lo è.
E’ scritto sottovoce, e va letto ad occhi chiusi.

A come Adamo è (molto) poco, sarà (forse) di più: è una mente dentro 4 mura; un urlo senza suono; un gatto che dorme; un carrello della spesa; una sequenza di numeri.
A come Adamo è un nome che spinge a facili battute; un infinito susseguirsi di tanti inizi; una pianta che vive con 2 gocce d’acqua; un libro di cui non leggeremo mai l’ultima pagina.
A come Adamo è per chi lo legge; per chi non sa che esiste nè mai lo saprà; per chi ci capita per sbaglio e non ci torna più; ed è per me, che son tutto per me.

Tags: , ,

Lascia un Commento

Bad Behavior has blocked 63 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail
Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok